Benvenuto!

Fantinel

Fantinel, tre generazioni e una lunga storia lunga quarant'anni hanno trasformato una piccola cantina in una grande realtà del panorama vitivinicolo friulano. E' il lontano 1969, infatti, quando Paron Mario, già albergatore e ristoratore in Carnia, decide di acquistare i primi vigneti vicino a Dolegna del Collio per sperimentare la produzione di alcuni vini da proporre ai suoi clienti.

Nasce così l'azienda Fantinel, dalla passione di un uomo, dall'entusiasmo di un imprenditore vero e capace di guardare lontano ed anticipare le tendenze di mercato. I tempi parlano di trasformazione, di tecnologie sempre più moderne e soprattutto di un pubblico che nei confronti del mondo enologico si dimostra sempre più esigente e qualificato. Ecco perché nel 1973 Luciano, Gianfranco e Loris decidono di credere nello stesso sogno del padre Mario continuando ad ampliare il patrimonio fondiario della famiglia con nuovi preziosi vigneti delle zone DOC Collio, Grave e Colli Orientali del Friuli. In tutto in 16 ettari che nel corso degli anni raggiungono quota 300, l'espressione di una realtà produttiva basata sulla vinificazione di esclusive uve di proprietà, autentica espressione di territori vocati alla coltura delle viti e di microclimi perfetti per l'ideale maturazione dei frutti.

Ne derivano collezioni di vini dalla qualità superiore, vini che sanno distinguersi persino nel vasto panorama mondiale dove spiccano come giusto compromesso tra la storica tradizione vitivinicola friulana e la voglia d'innovazione che oggi si manifesta nell'energica passione ben radicata in Marco, Stefano e Marielena.

E' infatti con il grande impegno della terza generazione che l'azienda Fantinel può essere annoverata sicuramente tra le cantine italiane più importanti, in termini di qualità, di quantità e di investimenti.

L'elegante stabilimento a Tauriano di Spilimbergo di Fantinel, un modello per la viticoltura e per l'ospitalità immerso nel verde dei vigneti, è diventato il cuore pulsante di un'azienda in continua crescita, il vero centro dal quale tutto si decide e tutto si produce. Da qui si guarda oltre la linea dell'orizzonte, a un futuro ricco di progetti che viaggiano anche oltre oceano e che oggi possono vantare una produzione sempre in espansione.

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.